Covid-19: È davvero opera dell’uomo?

Scienziati che inseriscono un vaccino nelle provette

Un virus è un’entità biologica con la caratteristica di parassita obbligato, ovvero può continuare il suo ciclo di vita soltanto mediante un altro organismo vivente, questo può essere un animale, una pianta, un batterio, un microrganismo o addirittura un altro virus stesso. Dmitrij Ivanovskij descrisse per primo un agente patogeno non batterico in grado di infettare le piante del tabacco, più tardi si scoprì essere un virus , in seguito vennero scoperti e classificati più di 5000 specie.

Immagine di alcuni tipi di virus

Essi rappresentano l’entità biologica più abbondante in assoluto, trovandosi in tutti gli ecosistemi, si sospetta che ce ne siano milioni di specie diverse. Molti di loro non rappresentano un rischio serio per l’uomo, anche perché fra tutti quelli esistenti, relativamente pochi riescono ad infettare l’uomo a meno che questi non si ritrovino un una condizione favorevole per farlo, condizioni che si ritrovano soltanto in determinati luoghi del pianeta, fra questi, i mercati umidi o wet market ricoprono un ruolo di principale importanza.

Cosa sono i mercati umidi?

mercati umidi

Con mercati umidi si fa riferimento a mercati all’aperto dell’Est asiatico dediti alla vendita di beni deperibili quali carne fresca, pesce o frutta, tuttavia una parte di questi è anche dedita alla vendita di animali vivi, uccisi al momento della vendita, ed è proprio in questi posti, dove le condizioni sanitarie lasciano molto a desiderare, che si verificano le condizioni adatte all’evoluzione dei virus.

Anche se non esiste una prova scientifica accurata al 100%, si ha il timore che il Covid-19 possa quasi essere sicuramente nato in un  luogo del genere, tuttavia non è la prima volta, nel corso della storia, che un virus si evolva in luoghi del genere per infettare l’uomo. Basti pensare alle pandemie avvenute nell’ultimo centennio come l’influenza H1N1 suina, il MERS-Cov la SARS-Cov,  molte delle quali causate dal fenomeno dello spillover, in breve questo fenomeno è un salto interspecifico, cioè un salto fra due specie, in questo caso da un animale all’homo sapiens, possibile solo in determinate circostante.

L’OMS sta combattendo attivamente per la chiusura dei mercati umidi e dopo quest’ultima pandemia si spera possa chiuderli definitivamente. 

Fino ad allora non ci resta che rispettare le norme di sicurezza che riguardano la sanità, partecipare attivamente alla diffusione di notizie riguardanti la salute e l’interesse pubblico.

Mercato umido in Wuhan
Le peggiori epidemie nella storia recente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *